CADI Fatture emesse e ricevute Codici I.V.A.

Codici I.V.A.

Questa tabella permette di definire le aliquote I.V.A. e i codici d'esenzione, di esclusione ecc. come previsti dalla vigente legislazione fiscale, necessari in fase di imputazione dei movimenti I.V.A. (Fatture di Acquisto, di Vendita e Corrispettivi), al calcolo delle liquidazioni e alle stampe riepilogative di fine anno. Le aliquote I.V.A. definiscono le aliquote percentuali di imposta secondo la normativa fiscale, mentre i codici di esenzione, di esclusione ecc. si riferiscono a tutti i casi di non imponibilità, esclusione, fuori campo di applicazione dell'imposta. L'opzione assegna inoltre il valore dell'aliquota I.V.A. da utilizzare in fase di ventilazione dei corrispettivi, che potrebbe differire dall'aliquota I.V.A. principale.

Nota

Una tabella delle principali aliquote I.V.A. e dei codici di esenzione viene fornita compresa negli Archivi di Base in fase di installazione del programma.

Opzioni della finestra di dialogo Codici I.V.A.

Codice

Codice strutturato liberamente su una lunghezza possibile da 1 a 4 caratteri alfanumerici, che identifica unicamente l'Aliquota I.V.A. o il Codice non soggetto ad I.V.A.
Premere F6 oppure fare clic sul pulsante di ricerca per la selezione dei codici.
Premendo il pulsante Duplica record o il tasto F7 si apre la finestra Duplica Record che consente di creare nuovi record.

Stampa della tabella

Per ottenere la stampa della tabella premere il tasto F8 nella casella "Codice" oppure fare clic sul pulsante Stampa nella barra degli strumenti (vedere Stampa Codici I.V.A.).

Descrizione

Descrizione libera dell'Aliquota I.V.A. o del codice non soggetto ad I.V.A.. Verrà evidenziata in tutte le stampe che si riferiscono a movimenti o progressivi I.V.A.: Registri I.V.A., Liquidazioni periodiche I.V.A. e Progressivi annuali.

Tipo codice

Selezionare una delle seguenti opzioni:

  • Aliquota I.V.A.
  • Non soggetto ad I.V.A.

In base all'opzione selezionata vengono abilitati i parametri sotto riportati.

Non soggetto

Nel caso in cui sia stato selezionato "Non soggetto ad I.V.A." come Tipo codice è necessario distinguere tra:

  • Esente
  • Non imponibile
  • Escluso

Opzioni

I.V.A. UE

Selezionare l'opzione se il codice I.V.A. viene utilizzato per registrare operazioni I.V.A. nell'ambito della UE.

Partecipa plafond

Selezionare l'opzione se il codice non soggetto ad I.V.A. viene utilizzato nella registrazione di acquisti che partecipano al "plafond" (valore massimo assegnato agli esportatori abituali per l'acquisto di merce in esenzione di imposta); non selezionare se il codice di esenzione non rientra nel calcolo del "plafond". L'opzione è disponibile solo in caso di tipo codice "Non soggetto ad I.V.A.". Questa impostazione è solo informativa, in quanto non viene utilizzata all'interno della procedura.

I.V.A. non esposta

Selezionare l'opzione se il codice non soggetto ad I.V.A. viene utilizzato nella registrazione di fatture con I.V.A. non esposta. L'opzione è disponibile solo in caso di tipo codice "Non soggetto ad I.V.A." ed "Esente". Questa distinzione è molto importante per attribuire la natura utilizzata nella Comunicazione Analitica Dati I.V.A..

Reverse charge

Selezionare l'opzione se il codice I.V.A. viene utilizzato per la registrazione di movimenti soggetti al meccanismo del Reverse charge.

Questa opzione viene utilizzata nella registrazione di fatture di acquisto e di vendita, con le seguenti modalità di utilizzo:

  • il codice I.V.A. utilizzato nelle fatture di acquisto deve essere di tipo "Aliquota"; essendo possibile registrare dei documenti di acquisto per i quali solo alcune righe sono soggette al reverse charge, la procedura controlla il codice I.V.A. di ogni riga per determinare quali siano quelle soggette a tale meccanismo e generare l'autofattura di vendita;
  • il codice I.V.A. utilizzato nelle fatture di vendita deve essere di tipo "Non soggetto ad I.V.A."; l'informazione del reverse charge serve per esporre correttamente la natura utilizzata nell'emissione delle fatture elettroniche e nella Comunicazione Analitica Dati I.V.A.;

Aliquota

Sezione disponibile solo se selezionato Tipo codice "Aliquota I.V.A.".

Aliquota %

Indicare con due cifre intere più due decimali il valore percentuale dell'Aliquota I.V.A. riferita al codice I.V.A. inserito.

Ventilazione %

Indicare, con due cifre intere più due decimali, il valore percentuale dell'aliquota da applicare nella ventilazione dei corrispettivi, che si riferiscono alla cessione di beni il cui acquisto sia registrato utilizzando il codice I.V.A. inserito. Questo valore può coincidere oppure differire dal valore inserito nella casella "Aliquota I.V.A. %" corrispondente all'aliquota I.V.A. registrata in acquisto.

Indetraibile %

Indicare con due cifre intere più due decimali il valore percentuale dell'I.V.A. indetraibile riguardante le fatture di acquisto. In tal modo si otterrà il calcolo automatico dell'I.V.A. a credito non detraibile durante la registrazione delle fatture di acquisto in contabilità.

Comunicazioni Analitica Dati I.V.A./Fattura Elettronica

Le impostazioni in questa sezione vengono considerate nell'emissione delle fatture elettroniche e nella Comunicazione Analitica Dati I.V.A..

Tipo operazioni

Indicare a quale tipo di operazione è associato il codice I.V.A. scegliendo tra:

  • Acquisto/cessione di beni;
  • Prestazioni di servizio rese/ricevute.

Questa informazione (gestita per altri adempimenti fiscali abrogati, come ad esempio gli Elenchi "Black List") viene considerata in particolare per attribuire automaticamente il tipo documento CADI sulle fatture di acquisto intracomunitarie in quanto sono previste due apposite tipologie (TD10 per i beni e TD11 per i servizi) nella Comunicazione Analitica Dati I.V.A..

Natura

Se il codice è "Non soggetto ad I.V.A." ai fini dell'emissione delle fatture elettroniche e della Comunicazione Analitica Dati I.V.A. è necessario indicare la natura per definire la tipologia di non imponibilità dell'operazione, scegliendo uno dei valori proposti dalla procedura e previsti dalle specifiche tecniche rilasciate dall'Agenzia delle Entrate:

  • <Nessuna>: valore previsto in caso di codice "Aliquota I.V.A."
  • N1 - Escluse ex art. 15
  • N2 - Non soggette
  • N3 - Non imponibili
  • N4 - Esenti
  • N5 - Regime del margine/IVA non esposta in fattura
  • N6 - Inversione contabile (reverse charge)
  • N7 - IVA assolta in altro stato UE

Questa informazione deve essere coerente con le impostazioni previste nelle sezioni "Non soggetto" e "Opzioni" sopra riportate, pertanto la procedura effettuata degli appositi controlli e fornisce all'utente eventuali messaggi di avviso se i parametri non sono coerenti.

Cod. I.V.A. ASW

Permettere di specificare per tutti i codici I.V.A con “Aliquota I.V.A.” uguale a zero o “Non soggetto ad I.V.A.” la norma specifica di non imponibilità da scegliere all’interno di un elenco precaricato che è stato fornito direttamente dall’Associazione Assosoftware.

Escludi dalla comunicazione liquidazioni periodiche CADI

Selezionare l'opzione al fine di escludere operazioni che non devono essere considerate nella Comunicazione Liquidazioni Periodiche I.V.A., adempimento contenuto nella Comunicazione Analitica Dati I.V.A.. Opzione disponibile solo se selezionato Tipo codice "Non soggetto ad I.V.A.".

Comunicazione Annuale Dati I.V.A.

Escludi dalla comunicazione annuale dati I.V.A.

Selezionare l'opzione se gli imponibili relativi alla registrazione contabile eseguita con il codice I.V.A. in questione devono essere esclusi nel conteggio dell'ammontare delle operazioni attive e passive durante l'adempimento abrogato a partire dal 2017 della Comunicazione Annuale Dati I.V.A..

Nota

La compilazione di questo campo non influisce sulla stampa della Liquidazione I.V.A.

Ritenute d'acconto

Escludi dal calcolo della ritenuta

Selezionare l'opzione per escludere dal calcolo delle ritenute gli imponibili associati al codice I.V.A..

Codici I.V.A. Autofatture

Operazioni intracomunitarie

Indicare il codice I.V.A., collegato a quello inserito, da utilizzare per la creazione delle autofatture riguardanti operazioni intracomunitarie. Premere F6 oppure fare clic sul pulsante di ricerca per la selezione dei codici. E' possibile accedere direttamente alla tabella relativa al contenuto della casella premendo F5, oppure facendo doppio clic o premendo INS nella casella. E' possibile attivare la ricerca per contenuto tramite Shift+F6.

Altre operazioni reverse charge

Indicare il codice I.V.A., collegato a quello inserito, da utilizzare per la creazione delle autofatture riguardanti tutte quelle operazioni soggette al meccanismo del reverse charge che non rientrino tra le operazioni intracomunitarie. Premere F6 oppure fare clic sul pulsante di ricerca per la selezione dei codici. E' possibile accedere direttamente alla tabella relativa al contenuto della casella premendo F5, oppure facendo doppio clic o premendo INS nella casella. E' possibile attivare la ricerca per contenuto tramite Shift+F6.

Operazioni Split Payment

Indicare il codice I.V.A., collegato a quello inserito, da utilizzare per la creazione delle autofatture riguardanti le operazioni di acquisto split payment diverse dalle operazioni precedenti. Premere F6 oppure fare clic sul pulsante di ricerca per la selezione dei codici. E' possibile accedere direttamente alla tabella relativa al contenuto della casella premendo F5, oppure facendo doppio clic o premendo INS nella casella. E' possibile attivare la ricerca per contenuto tramite Shift+F6.

Non utilizzato

Selezionare l'opzione se il codice I.V.A. non è più utilizzato; attivando la gestione degli elementi non utilizzati nei Parametri Sistema, quando il codice I.V.A. viene richiamato in una delle funzioni della procedura viene visualizzato un messaggio di avviso oppure non viene visualizzato nell'elenco.