Voci di Menu Magazzino Gestione Ordini di Produzione
Gestione ordini di produzione (menu distinta Base)
Panoramica Argomenti correlati Menu Distinta Base Scheda Impostazione Scheda Esplosione Scheda Note
L'Ordine di Produzione è il documento del ciclo produttivo che elenca i materiali da impiegare e le lavorazioni da eseguire, provenienti dalle Distinte Base e dal ciclo di lavorazione. Tramite l'O.d.P. l'azienda sa cosa deve produrre, cosa utilizzare per ogni singola produzione e quali modalità adottare.
Gli ordini di produzione possono essere inseriti manualmente dall'utente, oppure possono essere generati dal calcolo del fabbisogno o dagli ordini intestati ai clienti. A ciascun ordine di produzione vengono associate diverse informazioni quali la modalità di lancio (immediato o differito), la data di lancio, l'articolo da produrre, i magazzini movimentati, la modalità di esplosione della Distinta Base, i materiali (componenti di distinta base) da utilizzare ecc.
I dati ovviamente possono subire delle variazioni ad esempio per la consistenza dei materiali utilizzati: l'utente ha quindi la possibilità per ciascuna produzione di applicare eventuali rettifiche o integrazione senza andare a intaccare le anagrafiche delle Distinte Base e le impostazioni dei cicli di lavorazione standard.
Durante la creazione dell'O.d.P. viene presentata l'esplosione scalare dell'articolo da produrre, con la possibilità di effettuare interventi a qualunque livello. La possibilità di modificare liberamente le caratteristiche dell'O.d.P. senza implicare una modifica alla Distinta Base o al ciclo standard, consente di gestire prelievi di materiali extra o differenti da quelli previsti, senza ricorrere ad una ridefinizione della composizione standard del prodotto.
Quando l'ordine di produzione viene creato manualmente (o generato automaticamente), viene attuato l'impegno dei materiali necessari alle lavorazioni, oppure lo scarico se l'ordine ha effetto immediato. Il prelievo (o l'impegno) viene effettuato controllando, a discrezione dell'utente, la giacenza fisica o la disponibilità dei componenti.
L'avvio della produzione può avvenire anche in maniera parziale: la quantità che si intende produrre non corrisponde quindi all'intero ordine, ma ne costituisce una parte. L'utente ha la facoltà di indicare l'esatta quantità che intende produrre nel lancio parziale, con la possibilità di usufruire del calcolo automatico della quantità tenendo conto dei componenti effettivamente presenti in magazzino.
Se si opta per una evasione parziale, l'O.d.P. corrente assume la tipologia "Ripartito", e contestualmente nasce un nuovo O.d.P. di tipo "Ripartizione". L'O.d.P. ripartito mantiene traccia della quantità di prodotto richiesta inizialmente, della quantità prodotta mediante lanci parziali e della quantità che successivamente si è cancellata a seguito di eventuale eliminazione degli O.d.P. Ripartizione. Gli O.d.P. di tipo Ripartizione sono da intendersi come parti di un O.d.P. ripartito che li ha generati: questi O.d.P. nascono in stato "Lanciato", risultano quindi associati a carichi e scarichi di magazzino, e possono solo essere eliminati e non modificati.
gif/pul_disp.gif Pulsanti disponibili
Pulsante Lancio produzione Permette di accedere alla finestra Parametri Lancio O.d.P. nella quale è possibile eseguire l'avvio della produzione per gli Ordini di produzione di tipo differito.